Le malattie delle unghie

by - luglio 30, 2018

Buon pomeriggio a tutti e ben ritrovati sul blog! Oggi vi vorrei parlare di un argomento che ha a che fare con il mondo della bellezza, ma che è strettamente collegato alla salute della propria persona. Entrate dentro e leggete l'intero articolo per sapere di cosa sto parlando.

Spesso e volentieri, non ci rendiamo conto di quanto sia importante la salute delle nostre unghie. Questo perché, specialmente in estate, le vogliamo sempre perfette e colorate, e mai senza smalto! Proprio per tale ragione, magari, tendiamo a trascurare la salute e la cura delle nostre unghie, senza renderci conto dell'errore che stiamo commettendo.
Nel post di oggi, voglio parlarvi di due patologie delle unghie che credo siano davvero molto importanti da conoscere, soprattutto in questo periodo dell'anno quando magari ci affidiamo a qualcuno che renda le nostre mani sempre in perfetto ordine. Informarsi è fondamentale!

Tra le patologie più diffuse figurano sicuramente l'onicodistrofia e l'onicomicosi, entrambe interessano sia le unghie delle mani, che dei piedi. Si tratta di due patologie che impattano sulla salute delle nostre unghie e che possono essere causate da diversi fattori.

L'onicodistrofia è un cambiamento del trofismo dell'unghia. Si intende, nello specifico, un'alterazione della morfologia dell'unghia e può essere causata sia da fattori endogeni (interni), che da fattori esogeni (esterni). Ad esempio, si fa riferimento ad una mancanza, legata all'alimentazione, di sali minerali quali il ferro o il calcio. Altri fattori, definiti per l'appunto esterni, possono essere legati a pratiche sportive (come il calcio o la danza), o all'uso di calzature eccessivamente strette. Un'unghia affetta da questa malattia si presenta frastagliata ed irregolare, e tende a scheggiarsi e rompersi più facilmente rispetto al solito, anche il colore è alterato (giallo o grigio opaco).

L'onicomicosi, altra patologia molto frequente e da non sottovalutare, è causata da funghi dermatofiti. Colpisce di frequente le unghie dei piedi in quanto, specialmente in estate, stanno più a contatto con acqua e ambienti in cui tali funghi si possono trovare molto più facilmente. Oltre all'aspetto estetico (l'unghia si inspessisce e può anche cadere), causa anche molto fastidio e dolore, rendendo difficoltoso indossare calzature chiuse.
Se un'unghia è attaccata dall'onicomicosi, lo si riconosce subito. Infatti tende a diventare opaca, cambia colore (diventando verde, gialla o marrone) e diventa anche più spessa e rigida rispetto al solito. Nei casi più gravi, si deforma, si solleva e finisce anche per cadere. Le cause che conducono all'onicomicosi sono disparate. Può avvenire in seguito a piccoli traumi ripetuti più volte, fragilità delle unghie, diabete, riduzione delle difese immunitarie o anche per l'età. Inoltre, come già detto precedentemente, gli ambienti pubblici caldi e umidi, tendono a favorire la proliferazione di questi funghi.
Per tale ragione, il mio consiglio è quello di stare sempre molto attenti agli ambienti che si frequentano, ma anche ai prodotti che si scelgono per la cura delle nostre unghie. Ricordatevi che la nostra salute deve sempre essere messa al primo posto!



Chiara

You May Also Like

2 commenti